Banano di Montagna – Asimina Triloba

Foto di Scott Bauer, USDA – USDA ARS Image Number K7575-8, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10830

Asimina Triloba  ( Banano di Montagna )

L’asimina triloba è un piccolo albero a foglia caduca della famiglia delle Annonaceae ,ed è originario degli Stati Uniti orientali dove è conosciuto con il nome di pawpaw o paw paw, cresce spontaneo nel sottobosco .

il frutto è commestibile e buonissimo ,sono grandi bacche ovali, simili nella forma a pere più o meno cilindriche, lunghe di 6 /18 cm ed oltre di lunghezza, e di 3 /8 cm di larghezza, la polpa è a consistenza densa, soda, cremosa, bianca, o a volte di colore tendente al giallo, è dolce e profumata dal sapore che può sembrare l’incrocio fra una banana e un mango , è ricca di vitamine ,sali minerali, e proteine , la maturazione è tardo estiva o autunnale, dalla fine agosto a settembre (ottobre nei paesi più freddi); dato che i fiori non si aprono tutti assieme ma in periodo di oltre un mese, così anche i frutti arrivano a maturità gradualmente in un periodo di tempo di 30/45 giorni , all’interno si trovano numerosi semi bruni, molto duri, anche di notevole dimensione (lunghi fino a 2/3 cm), simili a grossi fagioli ,l’aspetto del frutto ha inoltre portato nel tempo alla creazione di innumerevoli soprannomi , in Italia è chiamato anche banano di montagna .

Descrizione

 La pianta di Asimina o pawpaw è un albero di piccole dimensioni che può raggiunge 5/6 metri di altezza, ha grandi foglie alterne, lanceolate, caduche di 15/20 cm di lunghezza, pendenti, ed una corteccia grigia.

I fiori, ermafroditi , di media dimensione (1,5/3 cm di diametro), sono pendenti su un picciolo peloso piuttosto sviluppato, sono singoli, raramente raccolti a gruppi, la conformazione generale del fiore è a campanella, di colore rossiccio marrone scuro ,i schiudono in aprile (in Italia), prima delle foglie , hanno un odore leggerissimo e quasi impercettibile, leggermente non gradevole per attirare insetti come mosche , formiche o coleotteri, che sono gli agenti impollinatori , la pianta è autosterile, quindi la fecondazione avviene solo tra piante diverse, ed è bene piantare sempre 2 piante vicine , esistono alcune varietà autofertili e quindi, in tal caso è sufficiente una sola pianta. In caso di assenza di insetti impollinatori (in ambiente urbano senza insetti) può essere utile la impollinazione artificiale manuale con un pennellino.

Coltivazione

L’ambiente ideale per la coltivazione dell’Asimina è il clima temperato, con estati relativamente calde ma non torride, ed inverni da freddi a molto freddi, resiste a temperature invernali di −20/−25 °C; la pianta necessita di un periodo di dormienza con temperature inferiori a 7 °C per avere un’abbondante fioritura.

La pianta preferisce terreni a PH neutro, o sub-acido (da 5,5 a 7,5), non sopporta i terreni calcarei ,si adatta ad ambiente e suoli piuttosto umidi, ma ben drenati , Il periodo migliore per l’impianto è durante la stasi vegetativa, in autunno dopo la caduta delle foglie o appena dopo le ultime gelate, prima del risveglio vegetativo , ha radici molto sensibili e non deve essere trapiantata a radice nuda , al trapianto si dove fare molta attenzione che la zolla di terra contenente le radici non venga smossa.

La pianta, per le sostanze contenute, è straordinariamente resistente a parassiti e malattie, soprattutto in ambiente umido, e non necessita quindi di alcun trattamento.

La fruttificazione solitamente avviene a partire dal terzo anno di fioritura, in rarissimi casi riesce a fruttificare i primi anni.

La riproduzione si può praticare per seme, innesto o polloni ,I semi lasciati seccare perdono rapidamente la capacità di germogliare, quindi, se non immediatamente seminati in suolo umido ed esposto al freddo invernale, o mantenuti in ambiente analogo (frigorifero) non germineranno.

Le piante ottenute da seme non mantengono le caratteristiche della pianta ma fanno comunque frutti , poco più piccoli ma accettabili e dal buon sapore 

Alcune immagini 

Attrezzatura Per il Giardinaggio consigliato e provato da ilpianetaverde

Forbici da Potatura                   Forbici a cricchetto

Mini motosega a batteria        Tagliasiepi e Tosaerba a Batteria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.