Scheda Tecnica Larice ( Larix )

Larice

Il genere comprende alberi decidui con un’altezza che può raggiungere anche i 50-60 metri (Larix occidentalis). Le foglie sono aghi brevi di colore verde tenue La chioma è piramidale e rada, con rami portati orizzontalmente al tronco, anche se alcune specie li hanno caratteristicamente penduli. I fiori maschili (microsporofilli) sono conetti arancio-giallastri e cadono dopo l’impollinazione. I fiori femminili (macrosporofilli) sono coni sferici rosa-violacei articolati in squame e brattee e portati sullo stesso ramo dei fiori maschili, anche se in strutture diverse (piante monoiche a sessi separati sullo stesso individuo). Dopo la maturazione, che dura un anno, lignificano (e in questa fase sono chiamati strobili o pigne) e permangono sulla pianta attaccati ai rami per parecchi anni dopo aver disperso i semi alati. I larici sono alberi dal portamento snello, dall’ampio e profondo apparato radicale e dalla corteccia rugosa finemente screpolata in placche irregolari.

Il genere Larix è presente in tutte le zone temperato-fredde dell’emisfero boreale, dal Nordamerica alla Siberia settentrionale passando per Europa, Cina montuosa e Giappone.

Sulle Alpi Italiane è diffuso il larice europeo o comune (Larix decidua Miller) che cresce spontaneo in alta quota.

Propagazione:

Seme: raccolgiere i semi in inverno, metterli al caldo asciutto in primavera e piantare a maggio in sabbia e torba, dove rimarranno fino all’anno dopo.

Talea: con talea legnosa all’inizio dell’anno e piantarla in sabbia e torba con ormone radicante .

Tipo: decidua

Terriccio: 30% Pomice, 20% sabbia, 50% T.U.

Vaso: non smaltato

Rinvaso: a Marzo ogni 2 anni

Annaffiatura : regolare , aumentare in estate .

Potatura : Febbraio

Taglio germogli : Da Aprile ad Agosto

Filo : Gennaio/Febbraio Novembre/Dicembre

Defogliazione : Mai

Esposizione : Pieno sole , a mezz’ombra nei mesi caldi

Concimazione : da Aprile a Settembre , concimare con concimi organici come Biogold o con concimi minerali come osmocote ma assicuratevi di non esagerare con le dosi e soprattutto che il concime sia a lenta cessione

Problematiche: afidi, bruchi, ruggine, marciume radicale trattare a primavera con un buon insetticida ed un anticocciniglia e un antioidico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.